Alla riscoperta del Palazzo Verna

Nei tiepidi pomeriggi primaverili me ne andavo alla riscoperta di Palazzo Verna, nome col quale oggi è conosciuto il complesso monastico carmelitano dei Santi Giuseppe e Teresa, esistente nel cuore della cittadina di Marigliano fin dal 1300. Notevolmente ampliato nel Cinquecento e nel Seicento, fino a diventare cittadella monastica, esso divenne casa gesuitica nel XVIII secolo e poi sede della scuola “Antonia Maria Verna” fino al sisma del 1980 che danneggiò gravemente la monumentale struttura.

Venni a conoscenza di un piano di riqualificazione e di rilancio, da parte dell’amministrazione comunale, dei principali monumenti della città di Marigliano, per cui, approfittando di un un primo lavoro di bonifica del Palazzo Verna provai a documentare i resti fatiscenti di questi immensi locali. Percorreremo, attraverso alcune immagini, la grande navata dell’antica Chiesa dell’Addolorata con ancora abbandonati alcuni paramenti religiosi adagiati su vecchi e impolverati inginocchiatoi, fino a ritrovare lavagne e vecchi banchetti scolastici appartenuti all’ultima epoca di questo fantastico luogo. Preziose sono, poi, le terrazze del Palazzo Verna che ci regalano ampie vedute della città e da dove dominano il Palazzo Ducale e il grande Campanile della Collegiata.

Tags: